exercise-1581583_640

Quando usare Melura

Grazie all’attività sinergica dei suoi componenti naturali a elevata concentrazione (complesso polifenolico da estratto di melagrana e D-Mannosio), Melura esercita una favorevole azione di prevenzione delle recidive delle cistiti batteriche, sia femminili sia maschili. Il suo impiego regolare aiuta inoltre a creare condizioni fisiologiche che permettono di mantenere le naturali difese dell’organismo, riducendo così l’assunzione di antibiotici e contrastando il potenziale insorgere di eventuali resistenze batteriche.
Melura non interferisce con nessun trattamento concomitante, e non altera l’equilibrio della flora batterica intestinale e le altre difese naturali dell’organismo; le caratteristiche di grande efficacia del prodotto ne fanno perciò un’alternativa o un coadiuvante naturale della profilassi preventiva delle infezioni delle vie urinarie, da utilizzare nell’ambito di una dieta variata ed equilibrata e uno stile di vita sano.

Melura può essere assunto:

come coadiuvante della terapia antibiotica
come preventivo delle cistiti
come profilassi post-coitale.

Consigli per l’assunzione:

Svuotare la vescica prima dell’assunzione
Sciogliere il contenuto di una bustina in un bicchiere d’acqua
Assumere il prodotto a stomaco vuoto
Bere abbondantemente durante la giornata per favorire la minzione.

Mi chiamo Viola e ho 22 anni. Da quando ne ho 18 combatto quotidianamente con continue recidive di cistite, che mi rendono difficile condurre una vita normale.
Il problema ha ripercussioni anche sulla storia con il mio fidanzato, infatti il timore (…meglio, la certezza) di un’infiammazione mi spegne sistematicamente il desiderio di avere rapporti sessuali.
E in ogni caso il timore un nuovo episodio di cistite mi blocca psicologicamente, in ogni cosa che faccio: bevo ormai solo acqua, non indosso mai jeans e biancheria attillata, sto attentissima a quello che mangio… del sesso ho già detto.
Ormai sono concentrata in pratica solo su questo problema che è diventato un vero assillo.
Ho speso una fortuna in visite ginecologiche, che si risolvono sempre con la prescrizione di un antibiotico, ma ormai ne ho presi davvero troppi e mi fanno venire regolarmente la candida.
Da qualche giorno un’amica mi ha consigliato di provare con un integratore alimentare a base di estratti naturali di melagrana e D-Mannosio, e per ora tutto procede bene e non ho avuto nessun bruciore.
Speriamo in bene. Resto con il fiato sospeso e le dita incrociate.

Giovanna, 34 anni. A parte un episodio quando ero piccola (6-7 anni), non ho mai sofferto di cistite. Esco ora da una relazione difficile durata 5 anni e sto provando a ricominciare con una persona conosciuta da poco. Ma, per colmo di sfortuna, da quando ci siamo messi insieme (un mese) soffro di ripetuti problemi, con bruciore e continuo stimolo a urinare, cosa che mi imbarazza non poco di fronte al mio nuovo compagno.
Temo che una delle cause sia un ritrovato “slancio sessuale”, con rapporti molto più frequenti di prima, ma ho letto che anche lo stress e l’ansia possono contribuire… e di stress in quest’ultimo periodo ne ho sopportato parecchio.
Qualunque sia la ragione, in ogni caso, vorrei risolvere la questione in modo radicale e senza ricorrere agli antibiotici, perché a lungo andare non vorrei peggiorare la situazione. Il medico mi ha indicato come possibile alternativa gli estratti naturali ricchi di complessi polifenolici come quelli di melagrana e mirtillo rosso, oltre a integratori specifici a base di D-Mannosio, così sono molto curiosa di sperimentarne l’efficacia… anche perché la prossima settimana ho in programma un weekend romantico in montagna e vorrei proprio “dormire sonni tranquilli”.

Ho compiuto da poco 60 anni e ho imparato ormai da molto tempo a convivere con quella odiosa compagna che si chiama cistite.
Necessità di andare in bagno ogni dieci minuti, frequenti interruzioni del sonno, bruciori, pesantezza e contrazioni dolorose al basso ventre… un vero tormento sopportato per anni.
Il problema negli ultimi mesi, se possibile, era addirittura peggiorato, affliggendomi in pratica senza soluzione di continuità.
Ho sempre pensato che per eliminare l’infezione non esistessero alternative valide agli antibiotici, così ai primi sintomi li prendevo subito, ma evidentemente dopo tutto questo tempo hanno perso efficacia, causando un peggioramento. Probabilmente avrei continuato comunque in questo modo, se non fosse che, per un caso, la nuova fidanzata di mio figlio è ginecologa e mi ha consigliato un integratore alimentare. Ho provato senza troppa convinzione, ma il risultato è stato invece a dir poco sorprendente: tre mesi interi senza alcun sintomo… mai successo prima. Un sogno.
Pare che il merito sia in buona parte del D-Mannosio contenuto nell’integratore, una sostanza che, combinata con altri estratti naturali di origine vegetale simili ad antibiotici naturali, riesce a “catturare” letteralmente i batteri e a eliminarli più facilmente attraverso l’urina.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *