Viaggiare in auto con dei bambini in maniera serena: come fare?

Quando sono diventato papà ho dovuto affrontare l’annoso problema dei viaggi in auto con prole al seguito. Sia io che mia moglie siamo dei viaggiatori incalliti e appassionati, e dunque non volevamo smettere solamente per via della nascita dei nostri amati figlioli.

Inizialmente le cose non sono state facili: i piccoli non amavano viaggiare in auto e quindi abbiamo dovuto metterci del bello e del buono perché si abituassero. Fortunatamente, alcuni acquisti (tendine parasole auto ed altre piccole cose) ci hanno aiutato. In questo breve articolo desidero portarvi la mia testimonianza e darvi una mano se vi trovate nella stessa situazione. Non preoccupatevi: fortunatamente c’è via d’uscita!

Gli acquisti da valutare

Anzitutto, le già citate tendine parasole auto. Si tratta di un acquisto economico ma assolutamente indispensabile. Le tendine parasole auto infatti consentono ai piccoli di viaggiare, e magari di dormire, senza che la presenza del sole vada ad infastidirli, magari entrandogli negli occhi, scaldandoli o scottandoli. È possibile acquistarne diversi modelli, dai più costosi, fino a quelli un po’ più semplici, ma non per questo meno funzionali.

Secondariamente, potete valutare l’acquisto di un adattatore per la cintura. Si tratta di fascette – a volte con tanto di simpatico pupazzo cucito sopra – che consentono ai piccoli di viaggiare con la cintura, e dunque in assoluta sicurezza, senza che questa vada ad infastidirli.

16Infine, per i bambini più piccoli potrebbe essere utile un porta bottiglietta o un porta biberon, in modo che, in caso abbiano sete, possano bere da soli senza dover chiedere aiuto alla mamma o al papà.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *